• Orari d'apertura

    LUNEDI'
    08:00‌·-‌·21:30‌

    MARTEDI'
    09:00‌·-‌·22:00‌

    MERCOLEDI'
    08:00‌·-‌·21:30‌

    GIOVEDI'
    09:00‌·-‌·22:00‌

    VENERDI'
    08:00‌·-‌·21:30‌

    SABATO
    10:00‌·-‌·19:30‌

    DOMENICA
    Chiuso

  • Chiamaci per info! 011.899.81.55

NEWS

Nuova impresa per l’Accademia Torino

di accatori | In Judo News | on dicembre 14, 2017

Sabato 9 e domenica 10 dicembre 2017 si sono tenuti presso il PalaPellicone di Ostia i Campionati Italiani a squadre 2017.

L’Accademia Torino, Sezione Giovanile Fiamme Azzurre Torino,  ha deciso di  competere con solo due squadre: quella femminile della categoria junor/senior e quella maschile della categoria cadetti. Non avendo potuto partecipare all’edizione 2016 per ragioni “burocratiche”, entrambe le squadre partivano dalla serie A2, con l’obiettivo di scalare la classifica e tentare di approcciare nel miglior modo possibile la seire A1.

Altra decisione importante: quella di non avvalersi di prestiti stranieri, e di competere con i propri atleti. L’unico prestito per entrambe le squadre, nonostante le formazioni fossero al completo, è stata infatti Rita Ughetti del Judo Club Sakura, atleta piemontese che negli ultimi tempi ha frequentato l’Accademia  e le ragazze con cui si è poi data battaglia alle finali nazionali.

Il risultato ha confermato le aspettative e a fine gara l’Accademia ha portato a casa due titoli italiani in a2 e due bronzi in a1!

Il sabato sono state le ragazze ad inaugurare la competizione. La squadra prevedeva due atlete per ogni categoria di peso, in modo da poter affrontare la lunga scalata senza intoppi:

  • 52 kg: Francesca Giorda, Beatrice Brienza
  • 57 kg: Silvia Pellitteri, Gloria Giacomucci
  • 63 kg: Ilaria Marcuzzo, Crsitina Piccin
  • 70 kg: Giulia Aragozzini, Alice Perin
  • +70 kg: Giorgia Valarin, Rita Ughetti
  • coach: Alessandro Bruyère

4 splendidi incontri per le nostre torelle, che nell’ordine hanno sconfitto la Nuova Opide, il Fitness Club Nuova Florida, il Judo Camerano e in finale la Pro Recco Judo.

Ippon spettacolari, predominanza nel ne waza e  tatticismi giusti hanno portato le nostre ragazze ad aggiudicarsi il primo posto nella serie a2, e di conseguenza l’accesso alla semi finale della serie a1, persa non senza rammarico 3 a 2 contro l’Akiyama Settimo. Il sistema purtroppo è penalizzante per chi parte dalla serie A2, ma non si recrimina nulla, anzi, anche nella sconfitta le torelle sono uscite a testa alta, esauste per la lunga giornata di gara ma decisamente soddisfatte, e pronte il prossimo anno a giocarsi il titolo anche nella serie superiore, da cui questa volta partiranno direttamente!

Sugli spalti non solo fans, genitori e compagni di palestra, ma anche tutta la squadra maschile dei cadetti, che supportando le loro compagne ha fatto il carico di energie.

La domenica è stato infatti il loro turno. Anche loro hanno risposto presente all’appello, riuscendo nell’impresa di bissare il risultato della giornata precedente e scalare un tabellone ancora più impegnativo!

8 incontri totali per i nostri torelli, che hanno combattuto con la seguente formazione:

  • 55 kg: Maserin Gabriele
  • 60 kg: Luca Pontillo, Alessandro Panata
  • 66 kg: Elia Memo, Alfano Andrea
  • 73 kg: Andrea Spicuglia, Gioele Greco
  • +73 kg: Gianluca Iudicelli, Paul Creata.
  • coaches: Marco Caudana, Fabrizio Chimento

La lunghissima giornata di gara ha visto i nostri ragazzi conquistare la prima piazza nella categoria A2 grazie a 5 splendidi incontri, in cui un intelligente turnover ha permesso a tutti di poter dare il meglio di sé. Altri 3 incontri intensissimi hanno poi permesso ai torelli di scrivere un’ulteriore pagina di storia gialloblu e di accaparrarsi il terzo posto in A1, e guadagnarsi come le torelle l’accesso diretto alla serie A1 per il prossimo anno.

Siamo davvero orgogliosi dei nostri ragazzi che come al solito hanno dato sfoggio di qualità tecniche pazzesche e a che a suon di ippon strepitosi e bel judo hanno conquistato il favore del pubblico e il risultato che si meritavano.

 

Per entrambe le squadre l’obiettivo prefissato è stato senza dubbio raggiunto, anche se è innegabile che nonostante il prestigio assoluto delle medaglie conquistate, rimanga un po’ di amaro in bocca e la consapevolezza che i nostri ragazzi avrebbero potuto tranquillamente fare una storica doppietta in entrambe le categorie.

 

La cosa più bella dell’intera manifestazione non sono però state le medaglie, quanto l’unione di tutti i nostri i ragazzi. Atleti che non combattevano hanno accompagnato la squadra nei due giorni di gara, e tutti i ragazzi si sono sostenuti e supportati senza soluzione di continuità. Vedere i cadetti tifare a squarcia gola le ragazze junior e senior il sabato, e viceversa la domenica, vederli esultare tutti assieme per ogni singolo incontro vinto, consolarsi vicendevolmente per quelli persi, correre da una parte all’altra del palazzetto per ovviare agli inevitabili problemi che possono capitare durante una gara, è stata fuori da ogni dubbio la vittoria più grande.

Quando la domenica l’ultimo incontro, vinto dal giovane Paul “Poli” Creata, ha sancito la fine della competizione e la quarta medaglia in due giorni, quando l’impresa è stata definitivamente compiuta, un unico gruppo urlava, saltava e cantava assieme, mettendo da parte il singolo ed evidenziando il team per intero. C’erano tutti, in quell’abbraccio festoso e confusionario. Chi aveva appena combattuto, chi lo aveva fatto il giorno prima, gli allenatori, le famiglie, chi era a casa a fare il tifo, chi tutti i giorni suda e fatica con quei ragazzi.

L’impresa l’hanno fatta i ragazzi che sabato e domenica hanno calcato quel tatami, ma non erano da soli. Una vera impresa non si costruisce in un giorno, ma è frutto di un lungo e duro lavoro che parte dalle basi, che richiede pervicacia e costanza, e che è fatto da tutta la squadra, da ogni torello che con onore indossa i colori giallo e blu e quel toro rampante, e da tutti quelli che gli stanno vicino e che credono in un sogno.

Grazie torelle e torelli, ci avete fatto un regalo di fine anno stupendo.

 

E adesso, come al solito, quel lavoro continua! Con ancora maggiore carica e determinazione, per continuare a migliorarci ogni volta, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, e a suon di imprese continuare tutti assieme la rincorsa ai vostri sogni.

Forza torelli!!!

No Comments a "Nuova impresa per l’Accademia Torino"

Accademia Torino © 2013 - 2016
Powered by Viraloctopus.com